100 DONNE SUL MATESE – XXII edizione

Anche quest’anno l’evento si svolgerà in concomitanza con “Giornata Europea del Paesaggio”.

Si rinnova domenica 18 giugno, il tradizionale appuntamento “CENTO DONNE SUL MATESE” organizzato da sempre dalla Sezione del Club Alpino Italiano di Piedimonte Matese e quest’anno, in collaborazione con la sottosezione CAI di Bojano. saranno inoltre presenti le sezioni CAI di Castellammare di Stabia e Isernia. L’evento fortemente e simpaticamente voluto e sostenuto ormai oltre venti anni fa dall’indimenticabile Giulia d’Angerio, perseguiva l’iniziale obiettivo di avvicinare le donne, a quei tempi un po’ restie, alla frequentazione delle montagne. Oggi, invece, le donne risultano essere le più assidue ed appassionate partecipanti alle escursioni del CAI. Il percorso scelto quest’anno è un cammino ad anello di circa 9 km dalla loc. Pozzilli alla sorgente Santa Maria nel Comune di San Polo Matese.

InFo: Franco Panella (PM) 329.3728748- Enrica Vessella (PM) 339.8439638 Nicola Malatesta (BJ) 334.3560742 Giuseppe Ercolano (CS) 393.4273868 Annamaria Carbone (IS) 338.6399027

Serata di Botanica presso la Sede CAI Sezione di Avellino

Venerdi 16-06-17 ore 19,00 Direttiva Habitat 92/43/CEE – Monitoraggio di habitat e specie vegetali in Campania

Nell’ambito delle attività di monitoraggio di habitat e specie vegetali di importanza comunitaria in Campania previste dalla Direttiva 92/43/CEE (conosciuta come Direttiva Habitat), la sezione del CAI di Avellino ha organizzato un incontro scientifico-divulgativo. Il tema del monitoraggio della Biodiversità in Campania ai fini della sua conservazione verrà illustrato dalla dott.ssa Annalisa Santangelo del Dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e dal dott. Sandro Strumia del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali, Biologiche e Farmaceutiche, dell’Università degli Studi della Campania, per coinvolgere, eventualmente, i soci del CAI sul territorio regionale. In pratica, poiché nelle attività di monitoraggio è previsto l’aggiornamento dei dati distributivi di specie anche di facile riconoscimento (ad esempio il pungitopo), verrà chiesto ai nostri associati di collaborare a segnalare la presenza di queste specie sul territorio, attraverso un sistema che permetta di verificare l’esattezza del riconoscimento e fornendo nello stesso tempo le coordinate geografiche del luogo di presenza con modalità standardizzate. Gli argomenti sono di grossa attualità ed interesse scientifico e ci vedono coinvolti direttamente, offrendoci la possibilità di contribuire con azioni pratiche alla salvaguardia del territorio e della Biodiversità che esso ospita.

INAUGURAZIONE SENTIERO 420 FRANA DI MONTAGUTO

Il percorso e’ stato inserito nella Rete Escursionistica Italiana(REI). L’inaugurazione si e’ tenuta domenica 28 maggio

Un geo sito unico al mondo che coniuga un importante esempio di intervento di ingegneria idrogeologica ed idraulica a bellezze naturalistiche a paesaggistiche mozzafiato, oltre alla possibilità di poter osservare le caratteristiche geomorfologiche di una delle frane più estese d’Europa, quella di Montaguto. Un percorso di circa 13 km, serpeggiante tra ginestre e fiori di campo in un’esplosione di colori primaverili, che ha visto i partecipanti impegnati su sentiero Escursionistico fino a quota 930 m, percorrendo nella sua interezza la Frana di Montaguto per apprezzarne gli sviluppi, le dimensioni e le opere per la messa in sicurezza e il monitoraggio. Il progetto del sentiero 420 si è potuto realizzare grazie alla sinergia tra il Club Alpino Italiano-Sezione di Avellino ed il Sindaco del Comune di Montaguto, in collaborazione con Pro Loco Nuovamente di Ariano Irpino e Comunità Montana dell’Ufita. Questo progetto esprime in pieno ciò che oggi si definisce “Resilienza”, ovvero la trasformazione di un problema e di una criticità come punto di forza: la frana quale “risorsa” ed occasione di interesse turistico-escursionistico, didattico-scientifico, culturale, e di salvaguardia del territorio. Foto disponibili su: http://www.montaguto.com

CORSO A3 della Scuola Bel Sud

Ogni ulteriore notizia e’ pubblicata sul sito ufficiale www.scuolabelsud.it e su facebook.

Dopo il successo del corso AL1 appena terminato, la Scuola CAI di Alpinismo, Sci alpinismo e Arrampicata libera “Bel Sud” è pronta per questa nuova proposta di formazione ad alto livello tecnico: corso A3 – Perfezionamento Alpinismo Alta montagna Il corso si terrà sul Monte Bianco  presso  Chamonix. Il corso in oggetto è rivolto agli istruttori e aspiranti istruttori delle sezioni di Campania, Puglia e Molise con l’obiettivo di completarne la formazione.