Intersezionale di Primavera 2 Aprile

cai_benevento

Intersezionale Campana di Primavera

a cura della Sezione di Benevento

Monti del Matese:

da Cusano Mutri (loc. San Felice) a Fontana Paola (1200 m) per la Miniera di Bauxite di Regia Piana

Domenica 2 aprile 2017

Percorso lungo (anello): San Felice (570 m) – Costa del Monaco – Fontana Paola (1200 m) – Miniera di bauxite (1062 m).

Difficoltà: E – Dislivello: 600 m – Durata: 5 ore (escluso le soste) – Lunghezza: 8,5 km

Percorso breve (traversata): S.P. 89 (1000 m) – Miniera di bauxite (1062 m) – Fontana Paola (1200 m) – Bocca della Selva (1388 m).

Difficoltà: E – Dislivello: 400 m – Durata: 3 ore (escluso le soste) – Lunghezza: 4,5 km

Appuntamenti

ore 09.30
Ritrovo dei partecipanti a Piazza Orticelli, Cusano Mutri.

ore 10.00
Partecipanti al percorso lungo: trasferimento in località San Felice per inizio escursione.
Partecipanti al percorso breve: visita al centro storico di Cusano Mutri a cura della ProLoco di Cusano Mutri. Al termine della visita, trasferimento con navetta bus alla miniera di bauxite.

Attrezzatura: abbigliamento a strati da montagna, scarpe da trekking, giacca impermeabile, cappello e guanti, colazione a sacco, borraccia con acqua, utili i bastoncini da trekking.

PER INFORMAZIONI E ADESIONI

ASE Enzo Auletta (320.7406508)

Avvertenza: Per motivi organizzativi si prega di prenotare la navetta entro venerdì 31 marzo telefonando al 320.7406508

Descrizione dell’itinerario: L’itinerario si sviluppa interamente nel territorio del comune di Cusano Mutri, borgo medioevale che sorge alle pendici meridionali del Matese.

Dal paese di Cusano Mutri si raggiunge in auto contrada San Felice, per poi proseguire in direzione Nord fino ad una cava abbandonata sita in località Vallone dell’Acqua Paradiso (570 m). Abbandonata l’auto nei pressi della cava, si inizia a percorrere l’antichissima mulattiera che sale a serpentina lungo il costone roccioso denominato Costa del Monaco che per secoli ha rappresentato l’unica via di accesso a Bocca della Selva. L’intero percorso è scoperto e, in genere, molto ventilato.

Il primo tratto di salita è abbastanza impegnativo ed in alcuni tratti presenta pendenze significative. Dopo circa 1,5 km, avendo guadagnato circa 400 m di quota, si raggiunge un punto panoramico da cui si può godere una magnifica vista sul paese di Cusano Mutri. Intorno alla valle a forma di conca che circonda il paese s’innalza una cerchia di monti piuttosto imponenti che si fanno ammirare per le particolari asperità. Nella valle troviamo rilievi minori di origini calcarea, come la Civita di Cusano, la Civita di Pietraroja ed il Monte Cigno, tra i quali il fiume Titerno ha scavato e formato delle gole simili a canyon.

Ripresa la salita, ora molto più dolce, si raggiunge in breve tempo Fontana Vertolo per poi proseguire in direzione Nord-Ovest per Fontana Paola (1200 m) dove è prevista la sosta per il pranzo e dove ci si potrà rifornire di acqua. Da Fontana Paola, in circa 2 km, si può raggiungere Bocca della Selva (1388 m) percorrendo una comoda strada di montagna.

Il nostro itinerario, invece, ripercorre all’indietro il tratto fino a Fontana Vertolo per poi proseguire in direzione Est fino al sito minerario di Regia Piana. Il Matese è uno dei più vasti massicci carbonatici dell’Italia centro-meridionale. Si hanno notizie di tentativi di estrazione della bauxite (roccia sedimentaria utilizzata per la produzione dell’alluminio) in siti del Matese Orientale, tra cui Cusano Mutri, già a partire dal 1919-21 quando la società anonima “Monte Mutri” svolse indagini e lavori minerari proprio nei pressi del sito di Regia Piana. La stessa società costruì anche una teleferica che è stata utilizzata fino agli anni 60 per trasportare il minerale dalla zona di estrazione alla rotabile di Cusano Mutri. Nel 1939 la miniera fu rilevata dalla società Montecatini che, dopo una campagna di prospezioni ed indagini, iniziò l’attività estrattiva che è proseguita fino al 1965 quando la miniera fu chiusa ed abbandonata per i costi eccessivi di estrazione. Nel corso della nostra escursione sarà possibile visitare la miniera di bauxite abbandonata di Regia Piana, a piccoli gruppi e con una guida autorizzata. All’interno della miniera si potrà ammirare anche una razza di pipistrelli dalla caratteristica colorazione viola. Dalla miniera abbandonata si può anche ammirare dall’alto il tratto iniziale delle gole del Titerno, nel cui primo tratto si trova la suggestiva gola di Caccaviola.

Dopo la visita alla miniera, si prosegue in discesa per un’antica mulattiera fino ad arrivare ai piedi della Civita di Cusano e da qui proseguire per una strada sterrata che, con una serie di ripidi tornanti, ci porta in località Cerracchito. Da qui, percorrendo un tratto asfaltato di circa 700 m si ritorna alla cava dove si trovano le auto.

scarica la cartina dell’escursione breve

scarica la cartina dell’escursione lunga

I commenti sono chiusi