Progetto di citizen science

Approvato dalla Regione Campania il progetto dell’Università Federico II e dell’Università della Campania in collaborazione con il Club Alpino Italiano, dal titolo “Monitoraggio di habitat e specie vegetali in Campania”.

Presentazione del progetto presso la Sede CAI-CNSAS della sezione di Castellammare di Stabia al Viale degli Ippocastani, nei pressi del Palazzo Reale di Quisisana

Venerdì 28 luglio 2017 alle ore 19:00

Direttiva Habitat 92/43/CEE – Monitoraggio di habitat e specie vegetali in Campania e potenziale ruolo dei soci del Club Alpino Italiano

Nell’ambito delle attività INFEA (Informazione, Formazione ed Educazione Ambientale) la Regione Campania ha cofinanziato il progetto dal titolo “Monitoraggio di habitat e specie vegetali in Campania”. Il progetto ha lo scopo di aumentare la consapevolezza dell’importanza della rete Natura 2000 e della Direttiva 92/43/CEE (meglio conosciuta come Direttiva Habitat), anche attraverso il coinvolgimento di cittadini comuni in attività di ricerca. In pratica, poiché nelle attività di monitoraggio che devono essere svolte dalle Regioni sulla base della normativa vigente è prevista la realizzazione di mappe distributive di specie di importanza comunitaria, con questo progetto si chiede ai soci CAI di collaborare segnalando la presenza sul territorio di alcune specie di facile riconoscimento, come ad esempio il pungitopo. Il progetto prevede la raccolta di questi dati attraverso un sistema che permetta di verificare l’esattezza del riconoscimento, fornendo allo stesso tempo anche le coordinate geografiche del luogo di presenza della specie con modalità standardizzate. I dati raccolti verranno poi certificati da personale esperto potranno quindi essere utilizzati nelle attività di rendicontazione che dovranno essere svolte dalla Regione Campania nel 2018.

Il seminario quindi tratterà di temi inerenti la Biodiversità (con particolare riferimento a quella della Campania), i valori intrinseci della stessa e le principali normative esistenti per la sua protezione; particolare importanza sarà data alla Direttiva 92/43/CEE (Direttiva Habitat) ed alla rete Natura 2000, nella cui cornice scientifica ed istituzionale trova collocazione il progetto “Monitoraggio di habitat e specie vegetali in Campania”. Oltre ai relatori e responsabili scientifici del progetto dott. Sandro Strumia del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali, Biologiche e Farmaceutiche, dell’Università degli Studi della Campania e la dott.ssa Annalisa Santangelo del Dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, interverranno anche il responsabile delle attività INFEA, Dott. Domenico Policastro ed il Dirigente dell’ Unità Operativa Dirigenziale Gestione delle risorse naturali protette Tutela e salvaguardia dell’habitat marino e costiero Parchi e riserve naturali, Dott.ssa Rosa Caterina Marmo.

20170728presentazione-rete-natura

I commenti sono chiusi