Il CAI ed i Cinofili Antidroga di Benevento

di Gianna Volpe – CAI sez. di Benevento
Cani_01Natura, uomo e cane sono le parole che racchiudono l’importanza del progetto volto al benessere psicofisico dei cani antidroga del Corpo di Polizia Penitenziaria sostenuto dal Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Nucleo Centrale Cinofili. Il progetto, che prende vita in Campania dal Distaccamento Cinofili Antidroga di Benevento, promosso dal Nucleo Regionale Cinofili della Campania, prevede escursioni montane, passeggiate nei centri urbani e momenti ludici presso campi cinofili al fine di favorire il benessere psicofisico, consentendo la prevenzione ed il recupero da possibili situazioni di stress delle unità cinofile e sta riscuotendo il plauso di enti, associazioni e semplici cittadini che vengono a conoscenza dell’iniziativa.

Partner sostenitore del progetto per le attività montane è il C.A.I. Sezione di Benevento, i cui soci Gianna Volpe, Filippo Cerulo, Ottorino Volpicelli, Umberto De Luca e Luigi Tagliaferri hanno accompagnato dal 2013 le Unità Cinofile nelle diverse escursioni dalla catena montuosa Taburno-Camposauro al Massiccio del Matese. Il 25 e 26 aprile, infatti, Franco Panella, Presidente del C.A.I. Sezione di Piedimonte Matese, ha accolto le Unità Cinofile dei Distaccamenti Benevento e Avellino nel Rifugio-Capanna sociale di M. Orso sita a 1400 slm. Presenti il Sovrintendente Antonio Pace Responsabile del Distaccamento Cinofili di Benevento e conduttore del cane Barry, l’Assistente Capo Testa Gerardo Istruttore Unità Cinofile – Responsabile del Gruppo di Cinoagonistica e Rappresentanza conduttore del cane Sasha, e gli Assistenti Capo Marino Vincenzo conduttore del cane Hanja, Sandullo Angelo conduttore di Zolly, Falco Umberto conduttore di Hiro e Maglio Giovanni conduttore di Umea.
Per queste Unità il CAI e l’Istruttore Cinofilo della Pol. Pen. hanno riservato un’attività speciale: escursione notturna sul Monte Orso, dopo il trekking mattutino, fino a raggiungere il Rifugio Ecocampus. E’ sempre una piacevole sorpresa vedere l’interazione che i cani antidroga hanno con i propri conduttori in ambienti diversi, visibilmente attratti dalla natura e qualche volta anche intimoriti da situazioni nuove come davanti ad una copiosa sorgente d’acqua e curiosi, quando, dopo qualche attimo di esitazione, vi si sono tuffati! Queste attività sono sostenute anche da enti privati quali la Clinica Veterinaria Sannio di Sant’Angelo a Cupolo, che mette a disposizione il campo cinofilo annesso alla Clinica per le attività ludiche dei poliziotti a quattro zampe. Si ringraziano i cinofili della Polizia Penitenziaria, i soci CAI delle Sez.di Benevento e Piedimonte Matese; i bambini, i genitori e la gente comune che non negano mai un’affettuosa carezza a cuccioli che sono al servizio del Paese; tutte quelle associazioni ed enti che offrono le loro strutture per regalare loro momenti di meritato svago.

Cani_02 cani_03
cani_04 cani_05

I commenti sono chiusi