SENTIERO " FRANCESCO TULLIO"

A cura del Presidente del Gruppo Regionale del CAI Campania Anna Maria Martorano
Il 28 giugno si è effettuata l’escursione “Colliano- Pescopagano”, nata nel giugno 2010 dalla volontà e dalla passione del dr. Francesco Tullio per i suoi luoghi natii e grazie ad una particolare quanto fortuita amicizia nata pochi mesi prima con l’avv. Ennio Capone grandissimo cultore e filosofo della natura, già presidente della sezione CAI di Salerno, proposta in collaborazione con i Raggruppamenti CAI Campania e Basilicata, il circolo della “Sibilla” di Pescopagano, il gruppo “Acellica 2000” e Ennio Capone già presidente della sezione CAI di Salerno, amico di Francesco Tullio. Il sentiero di 20 km che collega i paesi di Colliano (SA) e Pescopagano (PZ), Campania e Basilicata, unisce tra loro diversi sentieri già mappati e segnati dalla sezione CAI di Salerno e che attraversano la Riserva Naturale Foce Sele Tanagro e Monti Eremita Marzano e che spicca per la grande varietà del paesaggio, per la bellezza dei vari scorci ed un inspiegabile sottile fascino, vorrebbe ulteriormente valorizzare il bel lavoro compiuto già all’interno della Riserva e proporsi quale ulteriore piccolo attrattore in questa realmente bellissima zona della nostra penisola. Il Sentiero vorrebbe essere inoltre una sorta di via della salute, un momento di riflessione, di memoria, di benessere, rivolto a coloro che nella montagna trovano quei momenti di riposo e ristoro e ne traggono le energie vitali per il quotidiano impegno: nel tempo il sentiero vorrebbe diventare percorso d’arte e conoscenza, grazie all’apposizione di opere d’arte, cartellonistiche informative e di approfondimento naturalistico ed ecologico. Il sentiero, in memoria del suo propugnatore ed ideatore il Dr. Francesco Tullio, si propone come piccolo baluardo del “ritardismo”, intendendo con ciò maggior attenzione ai nostri naturali ritmi biologici, una conoscenza più approfondita, equilibrata e sensibile. All’escursione hanno partecipato circa 100 persone provenienti dalla Campania e dalla Basilicata. Il taglio del nastro, avvenuto all’inizio del sentiero a Piano di campo di Laviano 1260 m (SA) ha visto riuniti i Sindaci di Laviano, di Colliano, la presidente del circolo “Sibilla” di Pescopagano e la presidente dell’Ente Riserve Naturali Foce Sele Tanagro e Monti Eremita Marzano, Maria Gabriella Alfano che ha partecipato all’escursione. All’arrivo di Pescopagano (PZ) il Sindaco ha ricevuto gli escursionisti presso la sala della Fondazione “Orlando” dove si è svolto un intervento a cura dei protagonisti dell’evento. Tutti hanno espresso la volontà di far vivere il sentiero “Francesco Tullio” organizzando eventi ed incontri di interesse naturalistico e di educazione ambientale per i giovanissimi.

LA RETE MUSEALE CAI

Dagli inizi con Quintino Sella e fino ad oggi, l’intero territorio montuoso, dalle Alpi agli Appennini, è stato oggetto di studi e le vette, in particolare, oggetto di conquista.
Molte informazioni raccolte fin dal 1863 sono state trasmesse ai nostri giovani Soci grazie anche alle ricerche effettuate negli anni e conservate, “protette” sia in archivi privati che del CAI, come dispense scientifiche, materiali alpinistici, atti di convegni, reperti storici ed altro ancora. Da qui, l’idea di realizzare una RETE MUSEALE CAI. Il progetto prevede un “censimento” dei Musei di proprietà del CAI o da esso gestiti, dalle Alpi agli Appennini, come il Museo della Montagna del Colle dei Cappuccini a Torino, il Museo di Etnopreistoria del CAI di Napoli, ma anche piccoli musei Sezionali o locali. Dalle segnalazioni pervenute al Comitato Scientifico Centrale sono state registrate al momento ben 16 realtà museali, tra cui il Museo del CAI di Napoli, custode dalle ricerche archeologico-scientifiche dell’ evoluzione dell’ uomo determinata dalle variazioni climatiche attraverso gli strumenti della cultura materiale esposti nelle vetrine (dai chopper e dalle amigdale del Paleolitico a quelli del neolitico e dell’ età del ferro). L’ idea è quella di costituire una rete tra i vari musei mirante alla conoscenza degli stessi nei territori in cui operano e a sviluppare un’opera di informazione e di aggiornamento sui problemi della montagna (scientifici, antropologici e storici) perseguendo gli obiettivi del Comitato Scientifico Centrale: l’informazione, la formazione e la ricerca.
Per info: Anna Lisa Golvelli, annalisagolvelli@alice.it

Un sentiero tra Campania e Basilicata dedicato a Francesco Tullio

Giovedì 25 giugno pv si terrà la presentazione del progetto, mentre domenica 28, con partenza da Colliano, sarà inaugurato il sentiero.

francescotullioGiovedì 25 giugno 2015, alle ore 11, presso la Sala Giunta della Provincia di Salerno, in via Roma 104, sarà presentato il sentiero “Francesco Tullio”, dedicato al medico nativo di Pescopagano, già socio del CAI di Perugia, cultore del benessere ambientale. Il sentiero, lungo circa 20 km ed altezza media 1200 mt s.l.m., si snoda tra Colliano, Laviano e Pescopagano, attraversa il territorio dell’Ente “Riserve Naturali Foce Sele Tanagro e Monti Eremita Marzano” e collega le Regioni Basilicata e Campania. L’iniziativa si sviluppa in collaborazione tra l’Ente “Riserve Naturali Foce Sele Tanagro e Monti Eremita Marzano”, i Comuni di Colliano, Laviano e Pescopagano ed i Raggruppamenti Regionali del Club Alpino Italiano di Campania e Basilicata.

L’inaugurazione ufficiale e “sul campo” avverrà invece domenica 28 giugno, raduno alle ore 7.30 a Salerno, per raggiungere poi Colliano, luogo di partenza del sentiero.

Info:
Ennio Capone 338.8715121
Pietro Tullio 349.3563097
Annamaria Martorano – presidente CAI Campania – 338.9498941
Vincenzo De Palma – Presidente CAI Basilicata – 320.4277910
Addetto Stampa Regionale Anna Lisa Golvelli

Conferenza per il CAI di Castellammare di Stabia

001Venerdì 19 giugno, alle 19.30, nella sede del Club Alpino Italiano di Castellammare di Stabia, presso la Comunità Promozione e Sviluppo in Via San Vincenzo 15, si terrà una conferenza dal titolo “La luna degli antichi: il fascino della mitologia lunare. Assicura Raffaele D’arco, che terrà la conferenza, sarà «una mia piccola chiacchierata dal titolo altisonante, ma che si rivelerà, invece, leggera e ricca di spunti d’attualità!». Tutti gli interessati sono invitati a partecipare. Info e contatti: Raffaele D’Arco www.raffaeledarco.it Castellammare di Stabia (NA)
Addetto Stampa Regionale: Anna Lisa Golvelli

Corso nazionale di aggiornamento per docenti

ischiaTema del Corso sarà: “Biodiversità tra terra e mare nell’isola d’Ischia”
Dal 23 al 26 aprile 2015 si terrà a Ischia il Corso organizzato dal Gruppo Scuola del CAI in collaborazione con il CAI Campania, la Commissione Regionale Tutela Ambiente Montano, il Comitato Scientifico Regionale e la sottosezione “Ischia e Procida” del CAI Napoli. Ci si rivolge a docenti di Scuola Secondaria di 1° e 2° grado su scala nazionale, in maniera da favorire la partecipazione di docenti provenienti, da ogni regione italiana, anche in vista di possibili scambi di esperienze. Tema del corso è la lettura del paesaggio fisico e culturale dell’isola d’Ischia, unico nei suoi aspetti naturalistici e storici, sia in quanto patrimonio da difendere e valorizzare, sia in quanto territorio soggetto a rischi geo-ambientali, cui adeguarne gli usi antropici. Verranno discusse tematiche inerenti alla formazione dell’ambiente montano e costiero dell’area prescelta come laboratorio del Corso, ed in particolare l’intenso metamorfismo del paesaggio vulcanico, con le sue valenze e problematiche, collegate alla diffusa antropizzazione storica dell’Isola. Il Corso è autorizzato dal Ministero Pubblica Istruzione e dà diritto per i docenti partecipanti all’esonero dal servizio. Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione. Sono previste lezioni frontali ed escursioni didattiche nell’ambiente montano e marino dell’isola, arricchite con momenti di dibattito e lavori di gruppo. Info e contatti: www.cai-tam.it

Scarica il Manifesto in Pdf

Addetto Stampa Regionale Anna Lisa Golvelli

Giornata Mondiale delle Acque ad Atrani per il Club Alpino Italiano

Escursione e convegno sulla Tutela dell’Ambiente Montano
Ogni anno il 22 marzo 2015 si celebra la Giornata mondiale dell’acqua, una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 come un momento per sensibilizzare l’attenzione del pubblico sulla critica questione dell’acqua nella nostra era, con occhio di riguardo alla gestione dell’acqua dolce e per richiamare una gestione ecosostenibile delle risorse idriche. Il Gruppo Regionale del Club Alpino Italiano della Campania celebrerà quest’anno questa importante ricorrenza il 21 marzo, con un’escursione ed un convegno sul tema della Tutela dell’Ambiente Montano, con specifico riferimento alla «Gestione delle Acque nella Valle del Dragone». La giornata prevede il raduno in piazza Flavio Gioia ad Amalfi alle ore 9.00. Quindi, dopo lo spostamento nella Valle del Dragone ad Atrani, i partecipanti visiteranno Santa Maria del Bando, San Salvatore de Birecto, la Madonna del Carmine, e la Cappella di San Michele Arcangelo. Nel pomeriggio, alle ore 16, nella sala Di Benedetto del Comune di Atrani, si terrà il Convegno, al quale presenzieranno l’On.le Serena Pellegrino (Commissione Ambiente Camera dei Deputati), Marco Lion (Touring Club Italiano), Luciano Laderchi De Rosa (Sindaco di Atrani), Gioacchino Di Martino (Associazione Passaggi Segreti), Filippo Di Donato (CCTAM CAI), Agostino Esposito (CAI Campania), Gino Guadalupo (CRTAM CAI), Ferdinando della Rocca (CAI Cava dei Tirreni), Liborio Liguori (CAI Castellammare di Stabia).
Addetto Stampa Regionale Anna Lisa Golvelli

LA LUCERTOLA AZZURRA – Film Documentario

SABATO 24 GENNAIO 2015 ORE 10,00
PRESENTAZIONE DEL FILM-DOCUMENTARIO
LA LUCERTOLA AZZURRA
di Ivano De Simone

clip_image002Il Film-Documentario “La lucertola azzurra” ripercorre le fasi cruciali delle ascese ai faraglioni di Capri tramite riprese in parete e racconti di rocciatori napoletani, e in primis di Francesco del Franco, bibliofilo e alpinista, custode delle affascinati storie di audaci rocciatori che da quasi un secolo si sono misurati con l’apertura di nuovi itinerari su queste rocce, dal bavarese Steger, mitico scalatore degli anni ’30 fino al gruppo di rocciatori napoletani detto “Lucertole Azzurre” che hanno eletto l’isola come loro “palestra di arrampicamento”. Il racconto storico si intreccia con l’esperienza scientifica di un gruppo di ricercatori che sta realizzando nuovi studi sulla lucertola azzurra (Podarcis Siculus Coeruleus) un endemismo presente sui Faraglioni di Mare e di Mezzo. Attraverso le loro spiegazioni, siamo introdotti nel mondo di questo rettile dal colore del mare e nei risultati innovativi della loro ricerca. Biologi e alpinisti si sono incontrati così per collaborare a questo progetto, animati da passioni differenti ma strettamente legate alla natura, a Capri così spettacolare e selvaggia, ed ad un piccolo mitologico animale, la lucertola azzurra.

Il Film-Documentario è stato realizzato dal Coordinamento di Alpinismo del GR CAI Campania, e patrocinato dal DiSTAR, Università di Napoli Federico II, e dal Centro di Studi Caprense Ignazio Cerio

PRESENTANO:

Simone Merola – Presidente della Sezione del CAI Napoli
Anna Maria Martorano – Presidente CAI Campania
Luigi Ferranti – Presidente Coordinamento Regionale Alpinismo CAI Campania
INTERVIENE L’AUTORE

Presentazione Programma Regionale 2015

progreg_2015Sabato 10 gennaio ore 9,30
Salone degli Arazzi – Abbazia di Loreto – Mercogliano (AV)
presentazione del “Programma Regionale delle Attività” anno 2015
del Club Alpino Italiano Regione Campania
a cura della Commissione Regionale per l’Escursionismo

L’evento è un momento d’incontro fra tutte le Sezioni della Campania che annualmente svolgono attività riguardanti la montagna, per la sua conoscenza, la sua difesa e la sua tutela. Affinché il momento di divulgazione delle attività del CAI sia anche occasione di scambio di idee e suggerimenti, ci farebbe piacere avervi numerosi con i componenti delle vostre commissioni per conoscerci meglio e tutti insieme, percorrere “sentieri comuni”. Saranno presenti gli organi di stampa locali e regionali. 

Vi aspettiamo numerosi.

Club Alpino Italiano
Raggruppamento Regionale Campano

Programma Regionale Attività 2015

 Copertina_Programma_Attività_2015Per  il  dodicesimo anno il Programma delle Attività, raccolte le proposte delle Sezioni campane, ha rinnovato l’impegno dei componenti la Commissione Regionale per  l’Escursionismo  a pubblicarle in un unico calendario che sommato agli eventi, corsi e approfondimenti  comunicati dalle altre Commissioni e dei Coordinamenti regionali mostreranno la complessa, articolata attività del Club Alpino in Campania nel corso del 2015.

Fra tutti gli eventi mi preme evidenziare due interessanti novità:

  • il programma delle attività escursionistiche proposto dal Gruppo Senior della Sezione di Cava de’ Tirreni che per primo ha recepito le legittime richieste di tanti soci che, per ovvi motivi, saranno in ogni contesto sempre più numerosi;
  • il 22° Congresso Nazionale di Speleologia che vedrà numerosi esperti del mondo sotterraneo confrontarsi a Pertosa e ad Auletta dal 31 maggio al 7 giugno sulle ricerche speleologiche, permettendone la condivisione dei dati. In contemporanea verranno effettuate, anche a favore dei non addetti ai lavori, escursioni all’interno di alcune tra le più interessanti cavità degli Alburni e del Cervati.

Termino questo breve saluto, ringraziando gli amici della CRE per l’impegno profuso in questi anni, ben sapendo che actio personalis moritur cum persona.

Scarica il PDF del Programma Regionale CAI Campania

Attilio Piegari
Presidente della Commissione Regionale
CAI di Escursionismo